Scritto da Admin
25 nov 2008

I consumatori preferiscono la Gda per gli alimentari

I consumatori preferiscono la GDA


Nel periodo gennaio-agosto, rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, gli acquisti di prodotti alimentari, freschi e trasformati presso la grande distribuzione sono cresciuti dell’1,8% mentre quelli presso le imprese di più piccole superfici sono diminuiti dell’1,4%. Confagricoltura sottolinea come si vada affermando un modello agroalimentare di qualità diffusa del “made in Italy” che fa del rapporto qualità/prezzo il proprio punto di forza con prodotti che garantiscono consumi di elevato livello e con una notevole convenienza per il consumatore.

Ci sono certamente punte di eccellenza o nicchie di prodotti che caratterizzano alcune sfaccettature dell’agroalimentare italiano e che si collocano su standard elevatissimi e su mercati di vera èlite. Ma vi è pure un modello intermedio,che trova nel consumatore una precisa motivazione: una ricerca della qualità a tutti i livelli di prezzo e un sistema produttivo in grado di soddisfare questa richiesta a condizioni tuttora soddisfacenti di costo. In questo contesto, a giudizio di Confagricoltura lo sviluppo di alleanze fra tutte le componenti della nostra filiera agroalimentare, specialmente con la grande distribuzione organizzata diventa un’urgente necessità.

Fonte: Markup