Scritto da Andrea Grassi
30 gen 2012

Video a servizio della comunicazione

Comunicazione-video-be-partners

Se hai già avuto modo di leggere i miei post, sai quanto mi piaccia utilizzare i numeri per sostenere le scelte strategiche in ambito marketing e comunicazione.

Una tendenza che si sta radicando è che tanta della comunicazione Social e Virale sta definitivamente sterzando in direzione video. Ho cominciato quindi a domandarmi: quanto? In che misura? Come?

Per darmi risposta ho iniziato a fare ricerche. Ecco cosa ho scoperto

Le statistiche sono tante e diverse, la ricerca più completa ed esauriente che ho trovato l’ha pubblicata OOYALA, uno dei player di riferimento in questo settore.

I dati si riferiscono al 3° quadrimestre del 2011.

Gli elementi principali che mi hanno colpito sono:

Prima di tutto la piattaforma: Facebook è lo strumento più popolare per la condivisione dei video, ben 9 volte più utilizzato di Twitter.

E l’Italia, come si comporta? In controtendenza: Facebook è addirittura 17 volte più usato di Twitter.

 

 

Altro elemento molto interessante è quanto vari l’efficacia del video in base al device utilizzato per la visione.

Gli utenti di Tablet sono quelli che fruiscono “meglio” i video.

Più del doppio di loro (rispetto agli utenti di Desktop e Laptop) guarda fino alla fine il singolo video.

 

 

Inoltre gli utenti di Tablet guardano il singolo video per un tempo superiore del 30% rispetto agli utenti di Desktop o Laptop Computer. Gli utenti di dispositivi Mobile sono Secondi in questa classifica.

 

 

Anche la lunghezza del video è una caratteristica da tenere in considerazione.

Infatti, quando il video diventa lungo cambiano un pochino le tendenze

Video di 10 minuti (o più lunghi) sono guardati per un tempo pari al 30% della durata totale su dispositivi mobile, per il 42% del totale su dispositivi Tablet e per il 75% del totale su Consoles o TV collegati ad internet.

Gli utenti di dispositivi mobile terminano la visione di un video lungo, mediamente il 10% in più delle volte rispetto agli utenti di Desktop o Laptop.

Ultima cosa, che invece non stupisce! Il tablet più usato è l’iPad (99.4%), mentre iPhone batte dispositivi Android 56,2% a 36.8%. A parte il campanilismo, questo dato ci fornisce semplicemente uno spaccato delle quote di mercato di questi dispositivi e poco più…

 

 

Che cosa possiamo imparare da tutti questi numeri? Si deve integrare il video nella strategia di comunicazione?

Paragonato ad altre attività simili, questo è un canale da sfruttare sicuramente, con l’attenzione alle giuste strategie di ottimizzazione e di contenuti.

Buon video-making e buona visione!

 

Andrea Grassi

 
 

PS: l’indagine è stata condotta dal 1° Luglio al 30 Settembre 2011. I dati sono stati raccolti tramite questionari anonimi in oltre 30 paesi. Non ho recuperato il numero esatto di questionari compilati, ma si parla di qualche decina di migliaia!